Ferdinando Imposimato.

Potevi incontrarlo al supermercato, nella più semplice e genuina quotidianità. Potevi incontrarlo nelle assemblee di quartiere, vederlo affrontare i problemi del territorio con la stessa onestà e grandezza con cui ha affrontato i temi più importanti del nostro Paese. In ogni occasione, non potevi non essere contagiato dalla straordinaria sensibilità intellettuale ed umana. Porterò sempre con me il giorno in cui l’ho incontrato. L’affetto in un saluto veloce, in due parole infinite. Buon viaggio, Giudice Imposimato.